IL MEGLIO DI ME

Aggiornato il: 27 nov 2019

COME TRASFORMO GLI SPAZI CON SEMPLICI MA COSTANTI GESTI



COME POSSO DARE IL MEGLIO DI ME?


COME OTTIMIZZARE E DARE VALORE ALLA MIA CASA?

Sono domande che spesso mi vengono rivolte, quando un cliente richiede la mia consulenza.

Non mi stanco di ripeterlo, il primo passo per dare valore anche a ciò che apparentemente sembra scontato, è fare spazio!

Solo se questo passaggio viene recepito, aiuto il mio cliente a definire le caratteristiche degli spazi che desidera e lo affianco durante il percorso di realizzazione.

Una casa, o in generale uno spazio, diventa bello e funzionale quando ci supporta e ce ne prendiamo cura; in questo modo ogni dimora diviene un rifugio al quale tornare per ricaricarci e coccolarci.

Creare una casa bella e funzionale è in parte una scienza, in parte un arte.

Alleggerire, lasciare andare, ordinare, pulire, ottimizzare, chiarire, definire, sono tutti passaggi che, applicati ai nostri spazi hanno un riscontro tangibile anche nella vita pratica quotidiana.

Il potere che lo spazio esercita sull'uomo è noto sin dall'antichità.

Trasformando la mia casa, trasformo la mia vita.

Spesso sono i piccoli gesti ripetuti quotidianamente che trasformano la nostra casa. Dopo un restyling, quello che fa la differenza, è ripetere costantemente quelle sane abitudini acquisite nella fase di alleggerimento e riordino degli spazi.


Liberando lo spazio, libero tempo, risparmio energie ed incremento la qualità del mio vivere gli spazi e non solo. Inaspettatamente, mi ritrovo a godere angoli della casa che prima sembravano respingermi.

Mi piace affiancare le persone affinché, in autonomia, trasformino la propria casa nella casa che hanno sempre desiderato.



Il mio cliente desidera diventare il vero artefice della trasformazione dei suoi spazi.

Con Paola è andata proprio così. Ecco alcuni splendidi scatti di Elisa Roccella, che raccontano la

trasformazione della Casa atelier di Paola. Le fasi della mia consulenza sono quelle consuete.

La richiesta: ascolto richieste ed aspettative della proprietaria.

L’analisi: analizzo lo stato di fatto degli spazi e le risorse a disposizione.

La pianificazione: definiamo i lavori e le fasi da seguire.

La trasformazione: Inizia la trasformazione liberando gli spazi da tutto ciò che non è più funzionale all'attuale modo di vivere, scegliamo colori, arredi e dettagli che valorizzano gli ambienti. Non sempre si tratta di acquistare, a volte è invece necessario liberarsi dai troppi oggetti adagiati qua e la, a volte quasi inavvertitamente, altre volte basta redistribuire arredi già esistenti.

In questo caso è bastato rivestire una parete con una tappezzeria scelta dalla proprietaria, per connotare tutto l'ambiente, in perfetta armonia con lo stile di Paola.


Il risultato: finalmente, con Paola, ci godiamo il risultato della trasformazione.




Affiancare, non sostituire.

Collaborare, non delegare.

Ecco cosa mi chiede il mio cliente.


"Inaspettatamente, mi ritrovo a godere angoli della casa che prima sembravano respingermi."

In un prossimo articolo, sarà Paola, di suo pugno, a descrivere come ha vissuto questa trasformazione.


Paola e Cristina, entrambe soddisfatte, vi auguriamo una splendida estate.

88 visualizzazioni
  • Facebook
  • Pinterest
  • Instagram