THINK GLOBAL ACT LOCAL: IL NUOVO TURISMO



Vivere anche di turismo in Italia si può. Finalmente è arrivato il momento, tutto da reinventare tutto da organizzare ma ora si può e si deve.

Viviamo in un paese meraviglioso, piccolo ma dotato di straordinarie potenzialità. Non è certo una mia opinione ma un dato di fatto, ben raccontato da alcuni numeri che ci rappresentano. Vi troviamo, ad esempio, 54 patrimoni dell'umanità UNESCO e circa il 70% del patrimonio artistico del pianeta..."La cucina ed i prodotti alimentari più desiderati al mondo, la moda più ammirata, i mobili più rinomati..." A tale proposito, vi invito a trovare, leggere e rileggere il libro di quel grande motivatore che è Oscar Farinetti "Breve storia dei sentimenti umani". Personalmente è un manuale che tengo sempre sotto mano, qualora abbia bisogno di ricordare quale contributo posso dare per rendere il mio paese un luogo via via migliore.



Think Global Act Local, Undertourism, Turismo di prossimità, Accoglienza di qualità, Ospitalità autentiche, Turismo come vocazione. Sono alcuni dei temi discussi ed affrontati in molti webinar che stanno proliferando in questo periodo di grande trasformazione. Al turismo diffuso delle località secondarie viene riconosciuto il merito di attivare e creare e rete, distribuire ricchezza, vendere esperienza e crea memoria.


In un recente webinar organizzato da Federico Oggian, "Turismo, siamo all'anno zero?"

Valentina Doorly, Senior Business Advisor per il Turismo, già dirigente d'azienda e stratega per brand globali nel settore turismo e ospitalità, è stata ospite dell’ottavo appuntamento di Anticipare il Futuro dal titolo: "Turismo Anno Zero: da dove ripartire"nel quale era ospite Valentina Doorly , sono stati affrontati inuovi trend del turismo. Dalla crisi della pandemia "si salvano e, in qualche caso, beneficiano:

a) Destinazioni minori e di secondo circuito:  tutte le destinazioni di secondo livello, la provincia, la campagna le aree e le mete semplicemente defilate.  Il loro appeal essendo la minore spesa richiesta e l’assenza  certa di affollamento. 

b) Montagna : ritiro per eccellenza,  in alto,  verso i boschi e le cime silenziose;  turismo sommesso e di benessere, da sempre refrattario ai bagni di folla. 

c) La casa dei nonni : mai come quest’anno le case dei nonni verranno riaperte. All’insegna del risparmio e del ritorno alle radici." Valentina Doorly spiega come i trend mostrino che la gente si muoverà a livello regionale, soprattutto, o nazionale.

Quindi, a breve termine, saranno privilegiate località di dimensioni ridotte, cultura, luoghi con alto Sophia Los, presente allo stesso webinar aggiunge: "Anni fa in un documento sul turismo veneto era emerso che il cosiddetto sentiment era molto basso e sproporzionato rispetto alle potenzialità, quindi ci sarebbe un altissimo margine di crescita. Emilia Romagna e Trentino e Marche hanno, invece, un sentiment alto: la gente si sente coccolata, il sentiment è legato alla qualità dell'accoglienza e del servizio offerto".

La pandemia avrebbe accelerato un processo in corso, in embrione, che porta a meno consumismo e a vacanze lente. Il virus ha colpito molto il turismo degli anziani. Grande crisi delle multinazionali del turismo ma grande occasioni per un turismo "verticale", non mordi e fuggi.

"In genere le donne si occupano delle malattie e della cura, quindi danno sensazione di sicurezza e salute". Valentina consiglia un marketing al femminile e dedicato al femminile.





A detta della Doorly, l'Italia sarà la prima a riprendersi dopo la crisi perché è la meta prediletta nel mondo.

"Manca però in italia la gestione della distribuzione del prodotto turistico, che invece gestita all'estero e che costituisce una parte fondamentale del reddito da turismo che coinvolge le fasi prima e dopo e non solo durante il viaggio

In 2000 anni abbiamo realizzato un prodotto fantastico ma abbiamo lasciato all'estero la sua distribuzione"!


Nel nostro piccolo stiamo implementando Inside House per dare valore ad una ospitalità unica ed autentica. La biodiversità è esattamente ciò che ci contraddistingue ed affascina il resto del mondo.



45 visualizzazioni
  • Facebook
  • Pinterest
  • Instagram